Tagli capelli corti donna

Taglio capelli corti donna il taglio di capelli per ogni forma di viso.

Prima di fare una stima, per cosi dire, su tutti “o quasi” quelli che possono essere i tagli capelli, corti donnavoglio darti un consiglio e, più che parlare di mode, e tendenze, ti metto a disposizione una serie di accorgimenti sulla tipologia di visi adatti alle varie lunghezze di taglio. Prima di affrontare la fatidica domanda come stanno i capelli corti sul mio viso, al di la, delle mode del momento? Che tipologia di viso ho? Quale è la forma del mio volto?

Questo aspetto è molto importante nel taglio femminile, perché ciò che conta prima di tutto sono le forme del viso o per meglio dire le anatomie dei visi. Le caratteristiche anatomiche dei visi si possono restringere a 6 tipologie e, ogni tipologia presenta delle caratteristiche con le quali bisogna sempre fare  i conti prima di decidere di effettuare un qualsiasi taglio.

Le tipologie dei visi, si definiscono tutti con delle forme geometriche molto comuni e sono: l’ovale, rotondo, rettangolare,  romboidale, quadrato, triangolare.

Andiamo ad analizzare le caratteristiche stilistiche di questi visi e vediamo quali sono i criteri estetici e tecnici da adottare su ogni forma.

viso-ovale

Il VISO OVALE

Vado per ordine ed esaminiamo uno ad uno ogni caratteristica di viso e di come minimizzarne i difetti e accentuarne i pregi.

Partendo dal viso ovale possiamo dire che questa tipologia di visi è di certo la più versatile grazie alla sua regolarità geometrica perché il viso ovale è il volto che rispecchia maggiormente le proporzioni “canoniche” del volto perfetto in quanto la sua lunghezza è il doppio della sua larghezza.

Il viso ovale di solito è più ampio all’altezza degli zigomi e delle guance rispetto alla linea dell’attaccatura dei capelli e rispetto alla  linea della mandibola. Zigomi e mento non sono pronunciati ma seguono una regolare forma ovale. Infatti l’ovale si adatta bene a qualsiasi tipo di taglio e permette di cambiare look a proprio piacimento.

Il viso ovale è considerato il viso ideale e qualsiasi acconciatura. La larghezza del viso equivale infatti alla metà della lunghezza. Il viso ovale è quindi valorizzato da ogni taglio di capelli, anche se i risultati migliori si ottengono con i tagli vaporosi. Non è ideale per i capelli troppo lunghi e per tagli solidi, tendenzialmente ideale per tagli scalati, mossi e in grado di dare volume.

viso-rotondo

Il VISO ROTONDO

Un viso rotondo ha bisogno di essere allungato.

Il viso rotondo è’ un viso senza spigoli o angoli, tendenzialmente la larghezza e la lunghezza tendono ad essere proporzionati. Le guance sono tondeggianti, lo zigomo è poco pronunciato.

La scelta dei tagli più adatti ad un viso rotondo deve cadere  su tagli che permettono uno slancio del volto. Scalati lunghi e medi vanno bene, creando volume sulla sommità. Frangia corta per ampliare la fronte e allungare il viso.

Ciocche sfilate sulle guancia snelliscono la forma tondeggiante, evitare  tagli squadrati, come il caschetto, che accorciano il viso ed evidenziano ancora di più la rotondità del volto. Se si preferisce un taglio corto, optare per un taglio voluminoso sulla zona della sommità e vuoto ai lati.

Per quanto riguarda le acconciature i capelli vanno ben raccolti con chignon alti e qualche ciuffo cadente qua e la sul viso per dare l’immagine di un viso più lungoColori scuri, nero, bruni e castani per creare profondità e snellirle il viso.

viso-rettangolare

Il VISO RETTANGOLARE

Il viso rettangolare ha come caratteristica un volto lungo, dalle tempie alla linea delle mascelle, con una larghezza costante. la fronte rimane generalmente larga il mento non è molto pronunciato, ed il naso tende ad essere lungo.

Con una geometria del genere la cosa migliore da fare è allargare il viso con tagli e acconciature che permettono di modellarlo in questo senso.

Si può ridurre l’effetto allungato con un taglio corto all’altezza delle orecchie. No ai tagli lunghi e lineari, preferire lo scalato e tagli movimentati, caschetto e carré sono gli ideali. Per le asciugature usare il diffusore per dare volume o spazzola e phon per asciugature molto mosse.

Il taglio ideale deve saper dare volume ai lati del volto. per questa tipologia di visi la frangia assume un importanza rilevante e quasi indispensabile, purché sia piena e arrivi alle sopracciglia ma, anche la riga è importantissima mai in mezzo, meglio sui lati per creare un’asimmetria del volto e per accorciare il viso e dare un tocco sofisticato.

Per quanto riguarda il colore usare colori chiari per allargare ulteriormente il viso. Se invece si preferisce il lungo, che sia mosso o riccio, per dare vivacità e morbidezza. Si può smorzare l’effetto allungato con un taglio corto ondulato all’altezza degli zigomi,quindi no a tagli lunghi lineari  preferire lo scalato e i tagli movimentati ed usare a il diffusore per dare volume.

viso-romboide

Il VISO A DIAMANTE ROMBOIDE

Il viso a rombo detto anche a diamante è un viso che si stringe sulla fronte si allarga all’altezza degli zigomi e si restringe ancora sul mento. Questa tipologia di viso è una via di mezzo tra un viso a cuore e un viso ovale.

Si presenta con zigomi larghi e alti e con il mento e la fronte triangolari, l’attaccatura della fronte di solito è irregolare. Lo scopo principale da raggiungere per equilibrarlo è allargare visivamente la fronte e assottigliare gli zigomi. 

La riga è preferibile a lato la riga centrale accentuerebbe le caratteristiche critiche di questo viso.  Sostanzialmente i colori chiari vanno bene per il viso a rombo, meglio con effetti chiaro scuri sui punti chiave, ideali sono le meches che creano giochi di colore confondendo i difetti. Capelli mezza lunghezza e mossi sulle lunghezze sono ideali, per chi punta al corto creare volume sulla zona lata della testa.

viso-quadratoIl VISO QUADRATO

Un’altra forma comune di molti visi è il quadrato che si presenta generalmente con un naso piccolo, zigomi pronunciati e, fronte ampia o alta e, mascella ben definita, queste sono le tre caratteristiche principali del viso quadrato e, un buon taglio di capelli deve saperle addolcire.

Per arrotondare questa morfologia di viso è consigliabile adottare stili di taglio arrotondati, come un taglio graduato o a starti uniformi medi. Vanno bene anche tagli sfilati e basette lunghe,  meglio evitare tagli dritti come il caschetto e, possibilmente creare volume sulla zona alta della testa cercando di allungare il volto.

Vanno benissimo anche tagli lunghi e morbidi, asciugature mosse, preferibilmente un ciuffo laterale in grado di invertire l’attenzione dell’osservatore senza far cadere lo sguardo sulla geometria marcata del viso ma, anche una riga centrale che tende ad allungare sostanzialmente il volto.

Se il viso è ampio va ammorbidito, quindi dare volume nella parte superiore della testa cercando di allungare ma, poco volume ai lati. La frangia laterale corregge l’effetto squadrato degli zigomi, la riga va bene centrale per dare la parvenza di un viso più lungo. Se il volto quadrato è piccolo meglio aggiungere riccioli ai lati della capigliatura per ampliare il viso. Colori scuri minimizzano l’ampiezza del volto ma accentuano gli angoli, quindi creare dei giochi di colore chiaro scuri. Per concludere evitare i tagli dritti o troppo scolpiti e in maniera categorica la frangia, che accorcia il viso e fa risaltare le mandibole.

viso-triangolareIl VISO A TRIANGOLO

Il viso a triangolo spesso si distingue per la sua particolare attaccatura frontale a punta che crea una sorta di forma a cuore. Fronte spaziosa che  si restringe notevolmente verso il mento dando proprio l’idea di un triangolo capovolto, come nella figura.

Questa forma è adatta per una pettinatura sia con frangia che senza, con un taglio pari all’altezza del mento, o appena sotto, per ampliare la capigliatura e riproporzionarlo. Perfetto per i tagli corti e spettinati. Ideale anche con capelli legati a coda.

La sua caratteristica obbliga riequilibrare la parte alta del viso ridimensionando la fronte e dando volume a quella in basso. Il mento è la parte che ha bisogno di più attenzioni quindi è necessario un taglio di capelli in grado di allargarlo creando volume.

Colori scuri e caldi, tra il castano, il ramato, il mogano e il rosso.

Adotta una lunghezza, all’altezza del mento o poco sotto, così da dare volume alla base del volto. La piega va bene mossa con una riga laterale, diversamente una riga centrale allungherebbe di più il mento. Se la cliente desidera un taglio di capelli corto è bene evitare che non sia troppo voluminoso sulla testa, perché allungherebbe il volto e renderebbe ulteriormente il mento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *